Pavimento in PVC adesivo: quando è la scelta giusta?

06/07/22

Per i pavimenti in ambito residenziale, parquet e piastrelle in ceramica rimangono le scelte più comuni ma certamente non le uniche.

In particolare, sono i pavimenti in PVC adesivi a rappresentare la nuova frontiera della pavimentazione grazie ai tanti vantaggi e ai pochissimi svantaggi. Conosciamoli meglio.

Quella dei pavimenti è una delle scelte più delicate da compiere durante i lavori di ristrutturazione

Negli ultimi anni, accanto alle soluzioni più tradizionali, hanno preso piede delle pavimentazioni “alternative” che, grazie allo spessore molto ridotto, possono essere posate sulle vecchie superfici riducendo drasticamente il costo, i tempi e la difficoltà di posa.

Parliamo, in particolare, dei pavimenti in PVC adesivi, che, oltre alla praticità e all’ottimo rapporto qualità prezzo, oggi garantiscono anche una sorprendente versatilità stilistica e resa estetica.

In questo articolo vedremo in particolare:

Cosa sono i pavimenti in PVC?

I pavimenti in PVC sono realizzati utilizzando il cloruro di polivinile, un polimero ottenuto dalla distillazione del petrolio e del cloruro di sodio, e si distinguono in due principali tipologie in base al metodo di posa:

  • Pavimento in PVC con posa flottante a incastro
  • Pavimento in PVC adesivo

Per i pavimenti in PVC adesivi e autoadesivi lo spessore è generalmente compreso tra 2 e 3 mm (si consiglia di non scendere sotto questi parametri), mentre per i pavimenti in PVC a incastro lo spessore si attesta mediamente tra 3 e 5 mm.

Pavimento in PVC: pro e contro

Vediamo adesso i vantaggi del pavimento in PVC:

  1. Lo spessore ridotto lo rende la scelta ideale nei casi in cui si voglia procedere a un restyling veloce ed economico. Infatti, questo tipo di pavimento può essere posato sopra la superficie preesistente (evitando, dunque, il fastidio e la spesa per la demolizione del vecchio pavimento) e senza dover ricorrere al taglio di porte e portefinestre.
  2. Nonostante i pochissimi millimetri di spessore, il pavimento in PVC risulta estremamente resistente al calpestio, agli urti e all'usura, tanto da essere adatto anche agli ambienti di passaggio (come i corridoi) e alle camere dei bambini.
  3. Infine, essendo completamente impermeabile, il pavimento in PVC risulta la scelta giusta anche negli ambienti umidi della casa, come il bagno, la cucina e la lavanderia.

A fronte dei tanti vantaggi, questi pavimenti presentano anche dei punti di attenzione da valutare attentamente in fase di scelta:

  1. Se è vero che il PVC è estremamente resistente all'acqua, e che proprio l’idrorepellenza del materiale rende la pulizia del pavimento agevole e veloce, è altrettanto vero che bisogna assolutamente evitare il contatto con sostanze aggressive come solventi e acetone, che potrebbero danneggiarlo o scolorirlo.
  2. Il pavimento in PVC ha una durata inferiore rispetto alle pavimentazioni tradizionali.
  3. Inoltre, la posa su superficie preesistente non è compatibile su tutti i pavimenti. Quelli in gomma, linoleum e moquette non sono adatti come base di un pavimento in PVC adesivo e devono essere completamente rimossi.

Adesso che conosciamo i principali vantaggi e svantaggi del pavimento in PVC, vediamo quali sono i passaggi da seguire per una posa a regola d’arte.

Come si posa un pavimento in PVC adesivo?

Come avviene esattamente la posa del pavimento adesivo in PVC e quali accortezze bisogna adottare per garantire un risultato efficace e duraturo?

Sono essenzialmente 5 gli step da seguire:

  1. Far “acclimatare” il PVC: il PVC, in quanto materiale termoplastico, può subire modifiche con gli sbalzi di temperatura (con il freddo si può restringere e con il caldo si può espandere). 

È, dunque, fondamentale collocare il materiale nella stanza di destinazione almeno 48-72 ore prima della posa, affinché abbia il tempo di acclimatarsi alla temperatura del nuovo ambiente e prevenire eventuali dilatazioni o contrazioni dopo la posa.

  1. Preparare la superficie: il secondo step è preparare la superficie preesistente. Oltre a pulire e sgrassare, è necessario livellare il pavimento appianando eventuali irregolarità.
  2. Applicare il primer: stendere un primer specifico serve a migliorare la forza adesiva del pavimento in PVC e a evitare che col tempo e con l’usura le piastrelle adesive possano staccarsi.
  3. Applicare il collante: dopo aver applicato una striscia di collante specifico per PVC, larga circa 15-20 cm, lungo tutto il perimetro del pavimento, è buona norma premere dei blocchetti di legno lungo lo spigolo tra la parete e il pavimento per favorire una buona adesione.
  4. Lasciar riposare: terminata la posa bisogna attendere alcune ore per lasciar riposare la copertura e favorire un'adeguata presa. Solo quando la colla si sarà indurita, si potrà procedere ad applicare il battiscopa.

Con una posa a regola d’arte, meglio se effettuata da personale qualificato, e una corretta manutenzione/pulizia, un pavimento in PVC adesivo di buona qualità può garantire una durata di 10-15 anni.

Che differenza c'è tra PVC e laminato?

Meglio un pavimento in PVC o un laminato? 

In ambito residenziale risultano adatte entrambe le pavimentazioni, in quanto sia il laminato che il PVC adesivo riescono a coniugare estetica e praticità e garantiscono un’adeguata resistenza agli urti e al calpestio.

Il pavimento laminato, composto essenzialmente da fibre di legno, si caratterizza per una buona elasticità e capacità insonorizzante. Il pavimento in PVC, realizzato in materiale vinilico, ha minore potere insonorizzante del laminato ma maggiore resistenza all’acqua.

Ecco perché quest’ultimo è un’ottima scelta per pavimentare bagni e altri ambienti umidi.

Come fare la scelta giusta: qual è il miglior pavimento in PVC?

Di pari passo con il suo successo, anche l’offerta del pavimento in PVC negli ultimi anni si è ampliata, tanto che effettuare la scelta adatta è sempre più difficile.

Ecco perché quando si sceglie il pavimento in PVC adesivo è fondamentale affidarsi ai professionisti e ai distributori specializzati, come il gruppo Made, che, grazie a una comprovata esperienza nel settore, è in grado di consigliare al meglio il cliente aiutandolo a orientarsi tra le tante soluzioni presenti sul mercato.

Richiedi informazioni:

"*" indica i campi obbligatori

Consenso*
Consenso Marketing

Siamo a tua 
disposizione
Materiali, prodotti, soluzioni, consigli, progettisti, architetti, Showroom, per qualsiasi esigenza troveremo una soluzione su misura per te.
TROVA IL TUO PUNTO VENDITA
Entra
in MADE
Gruppo Made offre la migliore proposta di strumenti e servizi orientati all’incremento dell’efficienza delle aziende della distribuzione edile.
SCOPRI DI PIÙ

newsletter

ISCRIVITI
MADE è il gruppo per l’edilizia italiana, punto di riferimento unico 
per tutto quello che stai cercando per costruire casa.
© 2022 Made Italia S.p.a. P.IVA e CF 07793980967 • REA: MI - 1982170 • Capitale Sociale € 710.000 I.V. - Privacy Policy - Cookie Policy - Cookie Preference
usersarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram