Come impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato? 4 soluzioni

30/08/22

Con l’arrivo delle piogge autunnali, per balconi e terrazzi aumentano i rischi di infiltrazioni, generalmente causati dalla perdita di efficacia dello strato impermeabilizzante della pavimentazione. 

Se non adeguatamente risolte, le lacune nell’impermeabilizzazione del terrazzo possono causare danni permanenti alle strutture. Vediamo allora come impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato per evitare guai più seri.

Qualsiasi elemento architettonico esposto agli agenti atmosferici deve essere costruito con materiali idonei e con sistemi finalizzati a evitare che con il tempo l’acqua piovana e gli altri agenti atmosferici possano arrecare danni alla struttura portante.

Tuttavia, le superfici esterne calpestabili (balconi e terrazzi), anche quando costruite a regola d’arte, possono andare incontro a problematiche se non adeguatamente protette.

Ecco perché è fondamentale preservare la pavimentazione del terrazzo con interventi di manutenzione ordinaria atti a scongiurare quelli di carattere straordinario ben più invasivi e costosi.

Tra i lavori manutentivi più importanti troviamo l’impermeabilizzazione delle piastrelle, un’operazione che, se eseguita con regolarità, serve proprio a evitare il deterioramento del pavimento e la sua inevitabile sostituzione.

Scopriamo allora come impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato, con quali metodi e con quali prodotti. In questo articolo vedremo in particolare:

Cominciamo!

Come impermeabilizzare il terrazzo: 2 possibili situazioni

Impermeabilizzare la superficie calpestabile del terrazzo è importante per:

  • Proteggere la pavimentazione in sé, evitando che i danni provocati dall’esposizione agli agenti esterni ne rendano necessaria la sostituzione.
  • Salvaguardare la struttura portante ed evitare danni ancora più gravi.

Infatti, se la guaina perde la propria efficacia potrebbe, ad esempio, succedere che l’acqua, penetrata attraverso la pavimentazione, arrivi con il tempo a corrodere e arrugginire le barre d’acciaio dell’armatura inserita nel solaio, provocando il distacco del copriferro.

Per evitare questa e altre conseguenze abbiamo due strade percorribili:

Impermeabilizzazione con demolizione del pavimento esistente

Se l’acqua piovana è riuscita a penetrare oltre lo strato di finitura del massetto è necessario procedere al rifacimento completo della pavimentazione esterna

Per prima cosa occorre smantellare le piastrelle esistenti, i massetti e i vecchi strati impermeabilizzanti. 

Successivamente si procede con il ripristino sia dell’impermeabilizzazione che del nuovo pavimento.

Come facilmente intuibile, questa soluzione, seppure a volte inevitabile, presuppone un notevole dispendio di tempo, energie e soldi, oltre che tutti i disagi dovuti alla polvere e ai rumori del cantiere sul terrazzo.

Impermeabilizzazione senza togliere il pavimento

Se la situazione non è così compromessa da rendere necessaria la sostituzione del vecchio pavimento, possiamo invece ricorrere a tecniche e metodi meno costosi e invasivi che consentono di impermeabilizzare il terrazzo già piastrellato, senza bisogno di togliere il pavimento.

Come rendere impermeabile un terrazzo già pavimentato: 4 prodotti adatti

Vediamo qui di seguito le varie soluzioni a disposizione per rendere impermeabile un terrazzo già pavimentato, ed evitare di imbarcarsi in lunghe e dispendiose opere di demolizione.

1. Resina impermeabilizzante per terrazzi

Le resine sono ad oggi tra le soluzioni più richieste per impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato.

Semplici da stendere anche su superfici con forti pendenze, le resine per terrazzi:

  • Garantiscono una migliore resistenza alle basse e alte temperature rispetto ai materiali bituminosi
  • Contribuiscono ad aumentare l’elasticità del pavimento (riducendo il rischio di formazione crepe)
  • Vantano un’ottima resistenza all’usura

Una volta steso e asciutto, lo strato di resina crea una superficie liscia, monolitica, priva di fughe e perfettamente aderente al vecchio pavimento, garantendo un’ottima protezione contro l’umidità e gli agenti atmosferici.  

Come tutti i trattamenti preventivi, anche l’impermeabilizzazione tramite resina va ripetuta periodicamente nel tempo per mantenere intatta la sua efficacia.

Alcune tipologie, come le resine anti-irraggiamento, oltre al vantaggio di creare uno strato impermeabilizzante senza rimuovere la vecchia superficie, contribuiscono a ridurre i consumi per il riscaldamento invernale. In sostanza, questi prodotti sono in grado di riflettere i raggi solari abbassando la temperatura della superficie su cui sono stesi. 

È la soluzione ideale per i terrazzi di copertura perché contribuisce a contenere l’uso dei condizionatori d’aria negli ambienti sottotetto, favorendo il risparmio energetico.

Anche la resa estetica è ottima: la resina è la soluzione ideale per chi desidera un alto grado di coprenza e vuole realizzare una pavimentazione esteticamente diversa dalla precedente

In commercio sono disponibili finiture che spaziano dal monocolore lucido all’opaco, con possibilità di personalizzare addirittura il design con stampe digitali inglobate o creazioni dipinte a mano.

2. Guaina liquida per impermeabilizzare il terrazzo calpestabile

Un altro prodotto coprente e semplice da utilizzare è la guaina liquida impermeabilizzante per terrazzi e tetti

Pronto all’uso, il liquido impermeabilizzante, una volta steso sul terrazzo piastrellato, ingloba e sigilla anche eventuali stratificazioni precedenti, dando vita a una superficie diversa dalla precedente, anche dal punto di vista estetico.  

L’applicazione non è difficile, sebbene sia preferibile rivolgersi sempre ai professionisti del settore, i quali, con la loro esperienza e competenza, potranno risolvere anche eventuali imprevisti sorti durante la stesura del prodotto.

Prima di procedere con la posa è importante preparare la superficie eliminando qualsiasi traccia di polveri e scorie

Per l’applicazione si può utilizzare un rullo o un pennello, tenendo conto che per raggiungere un efficace grado di impermeabilizzazione sono necessarie almeno due stratificazioni di prodotto.

Al termine della stesura si otterrà un pacchetto impermeabilizzante generalmente non superiore ai 15 mm, caratterizzato dalla totale assenza di giunture e saldature e da un elevato grado di elasticità, che consente al prodotto di adeguarsi in maniera ottimale al processo di dilatazione termica dovuto agli sbalzi di temperatura e all’alternanza tra caldo e freddo.

Tra i migliori impermeabilizzanti trasparenti per terrazzi troviamo le guaine liquide elastiche monocomponenti ad asciugamento rapido, adatte sia per esterni che per interi, che assicurano un fuori pioggia dopo sole 3 o 4 ore dall’applicazione. Si tratta di prodotti impermeabili, omogenei e altamente resistenti ai ristagni d’acqua, ai raggi UV e ai cicli di gelo e disgelo.

3. Membrane autoadesive impermeabilizzanti 

Queste speciali membrane autoadesive, costituite da una particolare miscela di bitume, resine e polimeri elastomerici termoplastici, possono essere pavimentate direttamente sulle superfici esistenti per impermeabilizzazioni monostrato sottopavimento di balconi e terrazze, quando non si vuole demolire il pavimento.

Ideale per contenere la propagazione di fessure alla pavimentazione, la membrana autoadesiva può essere posata senza controindicazioni e senza perdita di potere adesivo anche su stratigrafie contenenti umidità residua interna, con l’accortezza di stendere il prodotto solo a superficie perfettamente asciutta.

Tra i tanti vantaggi della membrana autoadesiva troviamo:

  • Velocità di applicazione: la posa è più rapida di qualsiasi altro sistema impermeabilizzante perché non presuppone l’uso di attrezzi, acqua e corrente elettrica
  • Basso spessore: le speciali mescole di cui è composta consentono di ottenere uno strato impermeabilizzante di ridottissimo spessore

Inoltre, appena applicata la membrana autoadesiva è immediatamente impermeabilizzante e calpestabile, consentendo di proseguire i lavori senza tempi d’attesa.

4. Membrana impermeabilizzante trasparente

La quarta e ultima soluzione per impermeabilizzare il terrazzo senza togliere il pavimento è quella di utilizzare le membrane impermeabilizzanti trasparenti.

Questa soluzione si applica direttamente sulle piastrelle del terrazzo e assicura elevata resistenza, aumento dell’elasticità del pavimento e ottimo livello di protezione dagli agenti atmosferici.

Impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato: l’importanza di rivolgersi ai professionisti

In questo articolo abbiamo visto come impermeabilizzare un terrazzo già piastrellato senza dover ricorrere alla demolizione del vecchio pavimento

Si tratta di metodi molto più veloci ed economici rispetto al rifacimento completo del terrazzo, ma se non eseguiti a regola d’arte possono rivelarsi dei pericolosi boomerang

Nell’applicazione delle resine, delle guaine liquide e degli altri prodotti visti nell’articolo è, infatti, importante preparare adeguatamente il pavimento esistente, pena l’inefficacia dell’impermeabilizzazione.

Ecco perché per lavori così delicati bisogna evitare il fai da te e affidarsi alle mani degli esperti, che sapranno seguire con professionalità e competenza ogni fase dell’intervento.

Richiedi informazioni:

"*" indica i campi obbligatori

Consenso*
Consenso Marketing

Siamo a tua 
disposizione
Materiali, prodotti, soluzioni, consigli, progettisti, architetti, Showroom, per qualsiasi esigenza troveremo una soluzione su misura per te.
TROVA IL TUO PUNTO VENDITA
Entra
in MADE
Gruppo Made offre la migliore proposta di strumenti e servizi orientati all’incremento dell’efficienza delle aziende della distribuzione edile.
SCOPRI DI PIÙ

newsletter

ISCRIVITI
MADE è il gruppo per l’edilizia italiana, punto di riferimento unico 
per tutto quello che stai cercando per costruire casa.
© 2022 Made Italia S.p.a. P.IVA e CF 07793980967 • REA: MI - 1982170 • Capitale Sociale € 725.000 I.V. - Privacy Policy - Cookie Policy - Cookie Preference
usersarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram