Come fissare il cartongesso direttamente al muro? Tutorial in 8 punti

25/07/22

Le lastre in cartongesso devono essere ancorate a una struttura portante in metallo, ma in alcuni casi è possibile procedere anche senza orditura. 

Se ti stai chiedendo come fissare il cartongesso direttamente al muro, continua a leggere per scoprire un metodo semplice e veloce in 8 passi

Leggero, versatile e low-cost, il cartongesso è uno dei materiali più gettonati per le ristrutturazioni, per gli interventi di restyling o per modificare la disposizione degli spazi abitativi.

Sono tantissime, infatti, le soluzioni progettuali e decorative che si possono realizzare: dalle pareti divisorie alla creazione di elementi d’arredo (librerie, cabine armadio), dai muretti a mezza altezza ai controsoffitti.

Altro vantaggio del cartongesso è la facilità di posa

Ma sappiamo esattamente come viene fissato il cartongesso? Ad esempio, è sempre necessaria una sottostruttura o i pannelli si possono incollare anche direttamente al muro?

In alcuni casi il fissaggio cartongesso a parete è possibile e in questo articolo ci focalizzeremo proprio sul rivestimento senza sottostruttura (o intelaiatura).

Scopriremo, passo dopo passo, come fissare il cartongesso direttamente al muro utilizzando prodotti adesivi specifici per il cartongesso. In particolare, ci concentreremo sui seguenti punti:

Fissare il cartongesso: con o senza intelaiatura?

Le lastre di cartongesso necessitano di un fissaggio meccanico su una struttura portante (chiamata orditura metallica), costituita da guide e montanti verticali in profilati di lamiera zincata. 

Tale struttura può essere a vista o a scomparsa e occupa un minimo di 3 cm oltre la misura del pannello.

Come accennato, esiste anche un metodo di fissaggio alternativo, che prevede di incollare le lastre direttamente sul muro, senza intelaiatura, usando speciali adesivi per cartongesso.

Il ricorso al fissaggio cartongesso a parete fa risparmiare tempo e denaro rispetto al metodo tradizionale che, invece, impone di costruire prima un telaio di supporto. 

Inoltre, essendo un lavoro che richiede meno abilità rispetto ad altri, può essere effettuato anche in modalità fai da te, a patto di seguire tutti i passaggi in modo scrupoloso.

Vediamoli nello specifico.

Come incollare le lastre cartongesso al muro in 8 step

Il rivestimento senza intelaiatura consiste nell’incollare i pannelli in cartongesso sul muro usando dei prodotti adesivi specifici

Tra i più utilizzati troviamo le schiume di poliuretano, disponibili in commercio in due varianti: monocomponenti e bicomponenti. Entrambe sono resistenti all’acqua e alle alte temperature, possiedono tempi di asciugatura rapidi e hanno un elevato potere fissante.

Ecco come procedere per fissare il cartongesso direttamente al muro con le schiume adesive di poliuretano pronte all’uso:

  1. Assicurarsi che il muro sia pulito e privo di polvere o grasso.
  2. Agitare la bomboletta della schiuma adesiva per cartongesso per circa 30 secondi e avvitarla alla pistola che si utilizzerà per l’applicazione del prodotto.
  3. Prima di incollare la lastra, posizionare sul fondo del muro un elemento che servirà da distanziale (si possono utilizzare, ad esempio, dei cunei in legno).
  4. Applicare lungo il perimetro del pannello una striscia di prodotto da 2 a 3 cm di larghezza, mantenendo 5 cm di distanza dal bordo del pannello stesso.
  5. Terminato il perimetro, applicare la schiuma adesiva sull’area del pannello seguendo uno schema “a zig zag”.
  6. Immediatamente dopo l’applicazione del prodotto, appoggiare la lastra di cartongesso premendola delicatamente contro il muro per impostare la posizione preliminare, facendo attenzione a non rovinare il cordolo di schiuma adesiva.
  7. Dopo la correzione preliminare, utilizzare una livella per correggere la posizione finale e poi esercitare nuovamente una forte pressione sulla lastra per farla aderire bene al muro; questo passaggio dovrebbe essere eseguito senza far passare più di cinque minuti dall’applicazione del prodotto.
  8. Dopo 30 minuti dall’applicazione, il prodotto adesivo è abbastanza forte e i giunti possono essere sigillati.

Attenzione però, alcune operazioni, all’apparenza semplici, possono nascondere delle insidie. Vediamo allora alcuni suggerimenti per evitare gli errori più comuni durante il lavoro di posa.

Fissaggio cartongesso a parete: accorgimenti per un lavoro a regola d’arte

Una delle parti più delicate nell’operazione di incollaggio del cartongesso al muro riguarda proprio l’applicazione del prodotto adesivo.

Il modo di applicare la colla, infatti, dipende dal tipo di muro su cui stiamo eseguendo l’operazione:

  • Sui muri di cemento armato, vista l’assenza di fori e sbalzi, stendere la colla è abbastanza semplice: come abbiamo visto nei punti 4 e 5 del tutorial, l’adesivo può essere applicato iniziando dai bordi del pannello, proseguendo poi nel centro con una o due righe a formare delle “V”.
  • Sui muri in mattoni, pieni di irregolarità, bisognerà seguire un procedimento diverso. Se le irregolarità non superano i 20 mm, il prodotto si può stendere con una spatola su tutta la superficie del pannello creando dei piccoli “tondini” di prodotto, distanti 25-30 cm l’uno dall’altro. 

In caso contrario, per regolarizzare il muro bisognerà applicare dei “cuscinetti”, ossia delle strisce in cartongesso larghe circa 100 mm che vengono incollate una sopra l’altra fino a quando la superficie non risulta perfettamente livellata. 

Solo a quel punto si potrà procedere con lo step successivo: applicare la schiuma adesiva e incollare i pannelli sulla parete.

Fondamentale è anche il posizionamento dei pannelli. Per essere sicuri di posarli in modo perfettamente perpendicolare rispetto al pavimento è consigliabile utilizzare una livella a bolla lunga e una staggia graduata

Questo passaggio non va assolutamente trascurato: a causa di un inevitabile “effetto domino”, se il primo pannello è storto, saranno storti anche tutti gli altri! 

Ecco perché dopo aver fissato la lastra in posizione perpendicolare con l’aiuto della livella, è importante applicare una forte pressione in modo da far aderire bene l’adesivo al muro ed evitare che la lastra si sposti.

Un altro aspetto da valutare con attenzione riguarda l’umidità delle pareti in muratura. Per evitare che questa venga assorbita dalla colla, compromettendone la capacità adesiva, è consigliabile preparare il muro con una mano di alcol polivinilico e acqua.

Rivestimento in cartongesso senza intelaiatura: perché affidarsi agli esperti

In questo articolo abbiamo visto come fissare il cartongesso direttamente al muro con un metodo in 8 passi che, se seguito alla lettera, permette di evitare particolari problemi. 

Tuttavia, la presa rapida degli adesivi per cartongesso di nuova generazione non consente tentennamenti né indecisioni durante l’applicazione. 

Pertanto, se non si è più che esperti in questo genere di operazioni è molto meglio affidare il lavoro a un bravo cartongessista, che sappia non solo risolvere eventuali problematiche in corso d’opera, ma anche consigliare al meglio sulla preparazione del muro e sui prodotti adesivi più adatti.

Richiedi informazioni:

"*" indica i campi obbligatori

Consenso*
Consenso Marketing

Siamo a tua 
disposizione
Materiali, prodotti, soluzioni, consigli, progettisti, architetti, Showroom, per qualsiasi esigenza troveremo una soluzione su misura per te.
TROVA IL TUO PUNTO VENDITA
Entra
in MADE
Gruppo Made offre la migliore proposta di strumenti e servizi orientati all’incremento dell’efficienza delle aziende della distribuzione edile.
SCOPRI DI PIÙ

newsletter

ISCRIVITI
MADE è il gruppo per l’edilizia italiana, punto di riferimento unico 
per tutto quello che stai cercando per costruire casa.
© 2022 Made Italia S.p.a. P.IVA e CF 07793980967 • REA: MI - 1982170 • Capitale Sociale € 725.000 I.V. - Privacy Policy - Cookie Policy - Cookie Preference
usersarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram