Filarmonica di Amburgo: la Nuova Sala da Concerto Sorge sul Magazzino Kaispeicher A

21/02/13

Elbphilharmonie

Il Kaispeicher A, progettato da Werner Kallmorgen e realizzato tra il 1963 e il 1966, è servito da magazzino per i semi di cacao fin quasi alla fine dello secolo scorso. Originariamente costruito per sopportare il peso di migliaia di sacchi, da oggi offrirà la sua solida struttura per sorreggere la nuova Filarmonica. La robustezza del vecchio darà fondamento ai volumi del nuovo, che si ergono al di sopra.

La massa compatta, quasi indifferente, del Kaispeicher è un basamento sorprendentemente perfetto per la nuova Filarmonica. Sembra fare parte del paesaggio circostante eppure si discosta dalla città, che si è ormai spinta fino ad esso. I magazzini portuali del XIX secolo venivano progettati in modo da rievocare le facciate dei palazzi storici: le loro finestre, le fondamenta, i frontoni e i vari elementi decorativi sono in tema con lo stile architettonico dell'epoca. Visti dal fiume Elba, dovevano fondersi con lo skyline cittadino anche se, trattandosi di magazzini, non avevano funzione residenziale e dunque nessuna necessità di accogliere luce, aria e sole. Non è stato così per il Kaispeicher A.

Sebbene le pareti in laterizio richiamino la morfologia dei magazzini circostanti, le sue facciate esibiscono livelli straordinari di radicalismo e astrazione. Le fenditure, che misurano 50 x 75 cm, disposte secondo una griglia regolare, sono difficilmente assimilabili a finestre. Sono elementi strutturali piuttosto che aperture. Il magazzino appare massiccio e compatto. La forma del nuovo edificio è stata mutuata da quella del Kaispeicher ed è in perfetta armonia con l'impianto in laterizio del vecchio fabbricato sul quale sorge. Tuttavia, il blocco inferiore e quello superiore del nuovo volume si pongono in netto contrasto con la forma squadrata e rettilinea delmagazzino sottostante. L'ampio tetto, con il suo andamento ondulato, raggiunge un'altezza di 108 metri sul Kaispitze (la punta della penisola), digradando verso l'estremità orientale, dove la copertura termina 20 metri più in basso.

La facciata in vetro, composta in parte da pannelli ricurvi, alcuni dei quali aperti all'esterno, trasforma il nuovo edificio sovrapposto a quello vecchio in un enorme cristallo iridescente, che muta continuamente il proprio aspetto riflettendo il cielo, l'acqua e la città stessa. Anche la porzione inferiore della sovrastruttura presenta un andamento dinamico. Lungo i bordi, aperture a volta consentono di vedere il cielo dalla Plaza e regalano panorami spettacolari sul fiume Elba e sul centro di Amburgo. Più all'interno, profonde fenditure verticali instaurano un rapporto visivo sempre mutevole tra la Plaza e gli ingressi ai vari livelli. L'ingresso principale al Kaispeicher si trova sul lato est. La scala mobile curva leggermente quando si avvicina alla Plaza, scomparendo alla vista da un capo all'altro del tragitto.

Fonte: archinfo.it

[divider]
[space height="20"]

Siamo a tua 
disposizione
Materiali, prodotti, soluzioni, consigli, progettisti, architetti, Showroom, per qualsiasi esigenza troveremo una soluzione su misura per te.
TROVA IL TUO PUNTO VENDITA
Entra
in MADE
Gruppo Made offre la migliore proposta di strumenti e servizi orientati all’incremento dell’efficienza delle aziende della distribuzione edile.
SCOPRI DI PIÙ

newsletter

MADE è il gruppo per l’edilizia italiana, punto di riferimento unico 
per tutto quello che stai cercando per costruire casa.
© 2022 Made Italia S.p.a. P.IVA e CF 07793980967 • REA: MI - 1982170 • Capitale Sociale € 710.000 I.V. - Privacy Policy - Cookie Policy - Cookie Preference
usersarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram