Cos'è e a cosa serve la facciata ventilata? Tutti i pro e contro

01/06/22

Per potenziare l’efficienza energetica dell’edificio e abbassare le bollette, il sistema isolante più efficace è senza dubbio la facciata ventilata: vediamo pro e contro di questa innovativa soluzione architettonica.

Metodo costruttivo decisamente più innovativo del classico rivestimento in muratura o del cappotto, la facciata ventilata a oggi rappresenta uno dei migliori sistemi per garantire eccellenti parametri di isolamento termico in ogni stagione dell’anno.

Ma sono solo vantaggi o c’è anche qualche controindicazione?

Lo scopriremo nel prosieguo della lettura, affrontando i seguenti argomenti:

Iniziamo!

A cosa serve la facciata ventilata?

La facciata ventilata è un sistema di rivestimento esterno, alternativo al cappotto termico e ad altri metodi tradizionali, che prevede l’installazione di un’intercapedine e di uno strato di materiale isolante tra la parete perimetrale e il rivestimento esterno della costruzione. 

Le facciate esterne ventilate riescono a unire, alla capacità di contenere i consumi energetici, anche un’ottima resa estetica e architettonica: oltre che efficienti e funzionali, sono curate e di design.

Ecco spiegato il crescente interesse attorno a questo sistema di rivestimento esterno che offre numerosi vantaggi e poche controindicazioni

Vedremo tra poco i pro e i contro della facciata ventilata, ma prima scopriamo come funziona.

Come funziona il cappotto ventilato?

Alla base del funzionamento delle facciate ventilate c’è un moto convettivo che si innesca all’interno della camera d’aria per via della differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno dell’intercapedine.

Durante i mesi caldi, l’innalzamento della temperatura dell’aria nell’intercapedine (causata dall’irraggiamento solare diretto sul rivestimento della facciata) provoca il cosiddetto “effetto camino”. 

In sostanza, il calore non rimane a surriscaldare gli ambienti ma viene portato via, verso l’alto, dal meccanismo di ventilazione. 

Nei mesi invernali, invece, quando la radiazione solare è meno forte, la camera di ventilazione assolve il fondamentale compito di mantenere in equilibrio la temperatura interna della parete, riducendo al minimo anche i rischi di umidità e condensa.

La facciata ventilata è, dunque, fondamentale sia in ottica risparmio energetico che di salubrità ed equilibrio climatico degli ambienti domestici, che rimangono freschi in estate e asciutti/caldi in inverno.

Come si costruisce una parete ventilata?

Che sia una facciata ventilata su edificio esistente, realizzata nell’ambito di una riqualificazione energetica complessiva, o una nuova progettazione, la parete ventilata si compone di 3 parti:

  1. Strato isolante disposto sulla parete esterna
  2. Struttura di sostegno
  3. Strato di rivestimento esterno

Sulla struttura portante (ossia il muro dell’edificio) viene posato uno strato isolante continuo: in genere vengono utilizzati materiali isolanti e pannelli isolanti, idrorepellenti e ignifughi.

Per la camera d’aria viene fissata una struttura di sostegno al perimetro dell’edificio tramite una serie di staffe e ancoraggi a sospensione, generalmente in acciaio o leghe leggere.

È fondamentale che l’intercapedine, la cui larghezza oscilla tra i 3 e i 5 cm, non sia ostacolata da elementi che impediscono il flusso d’aria. A tal scopo vengono montate apposite griglie di aerazione ai piedi e alla sommità della facciata.

Infine, si posa il rivestimento esterno scegliendo i materiali che ci garantiscono un certo grado di isolamento termoacustico o una determinata resistenza agli agenti atmosferici.

La finitura della facciata ventilata incide molto anche sull’atmosfera stilistica dell’abitazione.

Il rivestimento in legno, ad esempio, dona una veste calda e familiare, mentre i rivestimenti metallici, come la facciata ventilata in alluminio, connotano in chiave più moderna e innovativa, aumentano la luminosità dell’edificio e creano suggestivi giochi cromatici.

Facciata ventilata: pro e contro

Abbiamo già evidenziato l’eccellente isolamento termico garantito dal cappotto ventilato in ogni stagione dell’anno. 

Vediamo ora gli altri pro e i contro della facciata ventilata.

Miglioramento del comfort acustico

La facciata ventilata potenzia anche la capacità di schermare i rumori, oltre che la temperatura, migliorando sia l’efficienza energetica che il comfort acustico.

Aumento della traspirabilità della facciata

Grazie al sistema di ventilazione, in cui l’aria, entrando nell’intercapedine dal basso verso l’alto, crea un efficace flusso areato, la facciata ventilata riesce sia in estate che in inverno a potenziare la traspirazione della parete e a tenere lontana l’umidità dagli interni.

Riduzione delle dispersioni energetiche

La facciata ventilata, non solo scongiura fenomeni pericolosi come condensa, muffa e umidità, ma contribuisce a ridurre le dispersioni termiche, con evidenti vantaggi per il portafogli (bollette più leggere) e per la salute del pianeta (minori emissioni inquinanti).

Prezzo più elevato rispetto al cappotto esterno

La nota dolente di una facciata ventilata è il costo iniziale da sostenere, superiore al cappotto termico esterno.

Quanto costa una facciata ventilata? I prezzi variano in base ai materiali utilizzati. Con i pannelli in poliesterene stampato siamo tra i 60 e gli 85 euro al mq, mentre le facciate ventilate in pietra o marmo hanno un costo tra i 100 e i 150 euro al mq.

Abbiamo visto, però, che nel tempo questo sistema di rivestimento porta a un netto miglioramento della qualità della vita in casa e a una sostanziale riduzione dei costi energetici per riscaldare e raffreddare gli ambienti domestici.

Inoltre, il fattore costo può essere in parte aggirato tramite gli incentivi Ecobonus e Superbonus 110, qualora ci fossero i requisiti necessari per accedervi.

Un altro “contro” della facciata ventilata è quello che riguarda i maggiori rischi legati agli incendi

Per mitigare tale criticità, tuttavia, basta scegliere in fase di progettazione materiali idonei a respingere la propagazione delle fiamme: in commercio ne esistono diversi e i professionisti del campo li sapranno indicare facilmente.

Facciata ventilata: affidati agli esperti

La facciata ventilata ha sia pro che contro, con i primi che superano di gran lunga i secondi.

Tuttavia, i “contro” possono aumentare se si decide di eseguire il lavoro in modalità fai da te, senza la consulenza, il sostegno e la progettualità di un team di professionisti competenti.

Per non rischiare di incappare in errori che potrebbero compromettere il buon esito del lavoro, il consiglio è quello di affidarsi sempre ad esperti come quelli del Gruppo Made

Prenota subito una consulenza o trova il rivenditore a te più vicino.

Siamo a tua 
disposizione
Materiali, prodotti, soluzioni, consigli, progettisti, architetti, Showroom, per qualsiasi esigenza troveremo una soluzione su misura per te.
TROVA IL TUO PUNTO VENDITA
Entra
in MADE
Gruppo Made offre la migliore proposta di strumenti e servizi orientati all’incremento dell’efficienza delle aziende della distribuzione edile.
SCOPRI DI PIÙ

newsletter

ISCRIVITI
MADE è il gruppo per l’edilizia italiana, punto di riferimento unico 
per tutto quello che stai cercando per costruire casa.
© 2022 Made Italia S.p.a. P.IVA e CF 07793980967 • REA: MI - 1982170 • Capitale Sociale € 710.000 I.V. - Privacy Policy - Cookie Policy - Cookie Preference
usersarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram